Home Bijoux gossip I Turchesi di zia Mara e i suoi amuleti

I Turchesi di zia Mara e i suoi amuleti

by Katia
Turchesi di zia mara - Bracciali turchesi di Mara venier

I Turchesi di zia Mara li conosciamo ormai bene. La bravissima e sempre elegante presentatrice li alterna con sapienza e gusto. Tuttavia c’e’ qualcosa di nuovo. Avete visto le puntate di “Domenica In” del 22 e del 29 settembre? Avete notato qualcosa di nuovo nei bijoux indossati dalla signora Mara Venier? No!? Non è possibile … Oh capito! Vi siete concentrate solo sui  meravigliosi bracciali Turchese di Mara Venier. Allora leggete l’articolo perché sono apparsi anche due amuleti.

Turchesi di Zia Mara 1 – Un Turchese tra le mani

Puntata del 22 settembre: fino dall’ingresso nello studio con i suoi bracciali Turchesi zia Mara tiene tra le mani un qualcosa di colore Turchese, che passa dalla mano destra a quella sinistra e viceversa. Durante l‘intervista con Amadeus, il piccolo oggetto prende forma e si manifesta nei dettagli. Si tratta di una piccola croce di Turchese?

Mara Venier Bracciali Turchese Croce
Tra le mani di mara Venier un piccolo oggetto di colore Turchese chiaro

Presente … ma con discrezione

L’oggetto è infatti simile alla croce presente su uno dei bracciali indossati da Mara, anche se sembra di dimensioni più piccole. Non conosciamo certo il motivo per cui Mara Venier abbia questa piccola croce tra le mani, ma e’ un fatto che la accompagnerà per la durata dell’intervista ad Amadeus.

Mara Venier Bracciali e croce turchese
Il Turchese tra le mani di Mara Venier

Turchesi di zia Mara 2 – “La Turchese” protegge … ma vuoi mettere il cornetto

Puntata del 29 settembre. Un piccolo intruso penzolante di colore rosso si intravede tra i bellissimi bracciali indossati da Mara Venier in occasione di questa puntata. DI cosa si tratta? Di un cornetto, quasi certamente in corallo. Ma perché?

UN amelto di colore rosso tra i bracciali Turchese di Mara Venier

La Turchese protegge

Come descritto nell’articolo su “Conosciamo le pietre dure – Base dei bijoux” presente nel mio Blog, “la Turchese” fu molto usato nell’antichità sia dagli Egizi, dai Maja, Inca e Navajo per la confezione di monili e talismani. Lo scopo di questi era innanzitutto proteggere e poi abbellire chi li indossava.

… Ma la somma fa il totale

Evidentemente, la cui massima del grande Totò  “… è la somma che il fa il totale”,  è sempre attuale, Mara Venier, conduttrice di indubbio valore professionale, è sicuramente oggetto di  “benevole attenzioni”, ovvero di invidia, da parte di qualche collega meno capace e professionale. Per cui rispettando la logica che “Melius est abundare quam deficere”, ecco che il piccolo cornetto rosso fa capolino tra i bracciali.

Turchese e cornetto rosso per Mara Venier

In verità il rosso del cornetto non lega poi proprio male con la Turchese e gli altri bracciali, specie poi se di dimensioni modeste come quello agganciato ad uno dei bracciali di Mara.

Proteggiamoci

Quindi, anche per le più scettiche, al giorno d’oggi, come Zia Mara insegna con i suou Turchesi, è meglio proteggerci con tanto Turchese. Unendo l’utile al dilettevole, copriamoci quindi di bracciali Turchese, collane, anelli e orecchini. Se lo riteniamo “sommiamo” agli effetti di protezione della Turchese anche il famoso cornicello rosso … ma che sia piccolo però, che non dia nell’occhio, ma faccia il suo lavoro, come appunto quello scelto dalla Venier.

E per finire … un anticipazione

Ah! Dimenticavo! Una anticipazione! A breve, troverete una nuova collezione di bracciali in Turchese, che conterranno croci in Turchese come queste in figura:

Abbasso la jella!

Baci preziosi / Katia

Torna su

Articoli che Ti potrebbero interessare

Lascia un commento

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito. Puoi conoscere i dettagli consultando la nostra privacy policy. Accetta Piu' informazioni