Home Accessori e bijoux Il Diaspro – La pietra dei bijoux

Il Diaspro – La pietra dei bijoux

by Katia
Autunno - il diaspro africano

Diaspro – pietra dei bijoux e dell’autunno

Il Diaspro a giusta ragione deve essere considerata la pietra dura simbolo dell’autunno. I suoi colori infatti ricordano i colori tipici di questa stagione: i tipici toni caldi del rosso e del giallo che vestono la natura. Vediamo quindi come usare le stesse calde tonalità per arricchire il nostro look autunnale.

Compagno d’autunno

L’autunno ormai è arrivato, e con lui un tripudio di colori e profumi. La natura sfoggia i suoi rossi carminio, i gialli meravigliosi ed i marroni intensi. I boschi in questo periodo sembrano tele di artisti famosi, e mostrano l’orgoglio di una stagione che prepara alla quiete. Tutto tace nel sottobosco, solo il fruscio delle foglie carezzate dal vento, risuona come una dolce melodia. La luce è soffusa, l’atmosfera surreale ed i profumi che si respirano hanno l’odore della terra che si accinge al riposo.

Diaspro; giallo marrone rosso: i colori dell'autunno.

Colori dell’autunno

È tempo ormai di coprirsi. Cappotti e piumini si affacciano timidi per le strade delle nostre citta. È uno sfarzo di abbinamenti fra stivali, borse, guanti, sciarpe e cappelli. Colorati o a tinta unita, gli accessori diventano un accostamento importante e necessario per completare il nostro look autunnale. Prendendo spunto dal periodo e dai suoi suggerimenti cromatici, i Bijoux che più identificano questa stagione portano la firma del Diaspro.

Come nasce

Il Diaspro è una pietra dura opaca con la particolare caratteristica di assumere diverse colorazioni che variano dal giallo- sabbia, marrone, verde e rosso. Questo processo avviene a seconda delle diverse inclusioni di sostanze estranee, le quali rimangono intrappolate nella formazione della pietra dura, producendo sia l’opacità che i filamenti superficiali che lo contraddistinguono. Il diaspro proviene dall’antica Persia, e la sua denominazione nasce proprio in questo territorio. La sua diffusione fú capillare, dai Fenici agli Ittiti, agli Egiziani successivamente ed i Cinesi, i quali consideravano questa gemma una fra le pietre sacre. Annoverata come simbolo di protezione veniva usata per neutralizzare incantesimi, ed è quasi sempre presente in riti propiziatori.

L’influenza sul nostro umore

Al pari di altre pietre dure il Diaspro ha effetti sul nostro umore. I toni decisi di questa pietra dura, si identificano negli elementi Fuoco-Terra rispettivamente caratterizzati dal rosso, che indica energia, e dal giallo-marrone e verde che porta prosperità, fertilità e ricchezza. L’effetto benefico che crea al nostro umore è molteplice ed è regolato dalle sfumature racchiuse nella pietra. Il Diaspro rosso dal tono importante, stimola la combattività e lo spirito di iniziativa aiutandoci a superare qualsiasi ostacolo. Quello verde, funge da autoprotezione sviluppando in noi mitezza e controllo. Il Diaspro giallo e marrone ci regala l’avvicinamento alla madre terra simbolo di equilibrio e fertilità.

I Bijoux

Bracciale Diaspro giallo e Diaspro africano verde

Bracciale in Diaspro verde e giallo

Bracciale Diaspro Picasso e Diaspro beige

Bracciale in Diaspro Picasso e beige

Il Diaspro è utilizzato per realizzare prevalentemente bijoux. Nello specifico è utilizzato per la creazione di bracciali sia per donna che per uomo. Spesso è accompagnato ad alte pietre dure come: Corniola, Giada o altro tipo come ad esempio quello denominato Picasso. Le varianti di colore del Diaspro sono molteplici: beige, sabbia, verde, grigio e nero, venato, etc.

Come pulirlo

Il Diaspro è semplice da pulire, basta passare il nostro bijou sotto l’acqua corrente. Naturalmente, come tutte le pietre dure e le gemme, teme soluzioni alcaline, per cui care amiche, è quindi sempre opportuno mettere il profumo prima di indossare i vostri bijoux o gioielli.

Evviva il Diaspro!

Baci preziosi / Katia

Articoli che Ti potrebbero interessare

2 Commenti

Avatar
Valentina 23 Novembre 2018 - 10:06

Ciao Katia,
articolo interessante. Spero che scriverai altri articoli come questo. Brava!
Valentina

Reply
Avatar
Katia 23 Novembre 2018 - 10:08

Ciao Valentina, innanzitutto grazie perche’ mi segui. Certo altri articoli simili saranno di prossima pubblicazione. Continua a seguirmi.
Saluti Katia.

Reply

Lascia un commento

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito. Puoi conoscere i dettagli consultando la nostra privacy policy. Accetta Piu' informazioni